... ... ...

News

giovedì 30 novembre 2017
Dal Consiglio comunale del 30 novembre 2017

Maurizio Sabbadin nuovo Consigliere comunale, via libera per il risanamento del Municipio e la nuova biblioteca civica

23 i punti all’ordine del giorno su cui il Consiglio comunale di Bressanone si è espresso ieri in occasione della sua seduta di novembre. Ad aprire l’assemblea, la convalida di Maurizio Sabbadin a consigliere comunale. La nomina è stata approvata all’unanimità. Lo scorso ottobre il consigliere di Insieme per Bressanone aveva presentato le proprie dimissioni rendendone così necessaria la surroga.

Interrogazioni e mozioni
Il Consiglio ha quindi discusso due interrogazioni presentate rispettivamente dal gruppo dei Demos (Nicolas Monese) e dei Freiheitlichen (Egon Gitzl, Josef Fischer, Werner Blaas). A queste si sono aggiunte le mozioni di verdi (Elisabeth Thaler, Elda Letrari e Markus Frei) e Lega Nord (Massimo Bessone). La prima proposta, riguardate l’istituzione di un cosiddetto “bilancio del bene comune”, è stata respinta con 22 voti contrari e 2 favorevoli, mentre la mozione di Lega Nord che chiedeva di implementare le misure di sicurezza presso l’incrocio stradale tra via Dante e via Vinzenz Gasser all’altezza del nosocomio brissinese, è stata ritirata dallo stesso Consigliere Bessone.

Via libera per Municipio e Biblioteca Civica
Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Bressanone per l’approvazione del progetto esecutivo rielaborato riguardante il risanamento del Municipio. L’iter aveva avuto inizio nel 2012 e due anni dopo, nel 2014, la Giunta comunale aveva approvato il progetto esecutivo che prevedeva un risanamento parziale dell’edificio (3° piano e tetto). Con l’approvazione ieri in Consiglio, all’unanimità di voti, l’amministrazione ha deciso di procedere con un risanamento integrale; i lavori saranno quindi estesi anche al 1° e 2° piano per una spesa complessiva pari a 3,5 milioni di euro.

Luce verde anche per la biblioteca civica. Lo scorso giugno la Giunta comunale aveva affidato l’incarico della progettazione al gruppo di architetti vincitori del concorso di idee. Questi nel frattempo hanno elaborato un progetto preliminare approvato ieri in consiglio con 21 voti favorevoli ed 1 voto contrario. Il progetto prevede un preventivo di spesa di complessivi 11,2 milioni di euro che includono i costi per l’acquisizione degli immobili nonché il futuro arredo. Gli spazi, attualmente ancora di proprietà della diocesi, verranno ceduti in proprietà al Comune nei primi mesi del 2018.

Variazione di bilancio
Con 18 voti favorevoli e 5 astensioni, il Consiglio comunale ha approvato la sesta variazione al bilancio 2017 e quindi la relativa modifica e integrazione del programma dei lavori pubblici e del piano di finanziamento 2017-2019. Il provvedimento modifica il bilancio nella parte relativa agli investimenti per recepire alcune variazioni urgenti sia in entrata che in uscita. La variazione pareggia sull’importo complessivo di 603 mila euro. Gran parte di questi fondi è dato dal contributo provinciale per l’urbanizzazione della zona artigianale di Bressanone e da maggiori entrate tributarie. Le maggiori risorse sono quindi state redistribuite tra i diversi capitoli di spesa per progetti e investimenti.

Permute di terreni e passaggio di beni dalle frazioni al comune
La seduta è proseguita con la discussione e l’approvazione di diverse permute di terreni. Si tratta in particolare di una permuta per la futura realizzazione di un parcheggio a San Andrea e di 4 rettifiche di confini nei comuni catastali di Elvas e Monteponente. In totale il comune cede aree per complessivi 901 m2 e ascrive a bene demaniale aree per complessivi 843 m2. Tutte le permute sono state approvate con 23 voti favorevoli.

A seguire il consiglio ha quindi discusso e approvato con la stessa maggioranza il trasferimento della titolarità di vari terreni nelle frazioni di Millan, Albes, e Monteponente in proprietà al Comune. La misura era stata approvata nel 1970 e il Comune era già titolare dei diritti reali su questi terreni; tuttavia dagli accertamenti effettuati è emerso che mancava il passaggio burocratico della titolarità tavolare per cui il Consiglio ha provveduto a questa integrazione.

Servizi e convenzioni
Con 22 voti favorevoli ed 1 astensione, il Consiglio comunale ha approvato l’introduzione del servizio “accompagnamento e assistenza per anziani” affidandolo all’APSP Santo Spirito. Lo scorso marzo il servizio era stato istituito a livello provinciale, dando facoltà alle amministrazioni locali di assumerne direttamente la gestione o di trasferirla ad enti terzi. In particolare il servizio di accompagnamento e assistenza per anziani, prevede due tipologie di offerte: l’accompagnamento abitativo e l’assistenza abitativa, ora attivi anche a Bressanone.

Via libera anche per il rinnovo e la rielaborazione di diverse convenzioni stipulate con la Comunità comprensoriale. Si tratta in particolare della convenzione per la gestione congiunta della rete ciclabile sovracomunale,  della convenzione sulla gestione del servizio di sviluppo regionale della Valle Isarco, della convenzione riguardante il servizio del Centro Tutela Consumatori Utenti Alto Adige a Bressanone e Chiusa, della convenzione per la compartecipazione dei comuni ai costi di esercizio del servizio notturno “Nightliner Valle Isarco/Pusteria” approvata e della convenzione sulla compartecipazione dei Comuni ai costi di gestione dell’”Infopoint Mobile” a Bressanone. Tutte le proposte sono state approvate con 23 voti favorevoli.

Pianta organica e regolamento di organizzazione
Gli ultimi punti trattati in assemblea hanno riguardato la modifica della pianta organica e del regolamento di organizzazione. Con la modifica della pianta organica, approvata con 21 voti favorevoli ed 1 astensione, l’amministrazione ridistribuisce la dotazione organica per far fronte a sopraggiunte necessità di tipo organizzativo e garantire l’efficienza dei servizi. La modifica non comporta l’aumento complessivo della dotazione organica.

Infine il Consiglio comunale ha approvato con 22 voti a favore ed 1 astensione la modifica del regolamento di organizzazione. Il nuovo testo assegna alle strutture dirigenziali “servizi generali” e “servizi finanziari” rispettivamente un ulteriore responsabile del servizio e introduce alcuni adeguamenti terminologici. Tra questi ritroviamo la nuova dicitura “Polizia Locale”, prima “Polizia Municipale”, e “responsabile di servizio” al posto di “funzionario direttivo”. Le nuove diciture adeguano il regolamento con la terminologia di legge e contrattuale. 

 


 
giovedì 30 novembre 2017

Maurizio Sabbadin nuovo Consigliere comunale, via libera per il risanamento del Municipio e la nuova biblioteca civica

 

 


>>>>>

Comune di Bressanone | Portici Maggiori, 5 | I-39042 Bressanone | Italia | Tel. +39 0472 062000 | Fax +39 0472 062022 | info@brixen.it | brixen.bressanone@legalmail.it ...