Plastica bandita

Iniziativa pionera sulla Plose

L’iniziativa é stata presentata ieri (30.07.2019) sulla Plose: dal 1 agosto nelle baite e nei rifugi della montagna di casa saranno bandite le bottiglie di plasitca.
Il progetto porta il nome della soc.coop Bressanone Turismo in collaborazione con la Plose Ski Spa ed il Comune di Bressanone.

Si tratta di un progetto pioniero – ha spiegato l’assessora all’ambiente Josef Unterrainer nell’ambito della presentazione delle bottigliette di acciaio che da ora saranno disponibile negli esercizi della Plose. L’iniziativa „refill“ vuole motivare visitarori e residenti a riempire le proprie bottiglie alle fontane e vivere la montagna in maniera piú consapevole e responsabile.
In futuro il progetto sará esteso anche a Monteponente e nelle altre aree escursionistiche.

“Il nostro obiettivo é di sensibilizzare le persone verso un consumo sostenibile delle risorse e sottolineare l’importanza dell’acqua come bene prezioso“  - cosí Unterrainer.
Oltre alle bottiglie di acciaio, ASM Bressanone e le Interessenze per l’acqua potabile della Plose, hanno realizzato e applicato su tutte le fontane di acqua potabile presenti un’apposita etichetta “refill“.

Nella foto d.s.v.d..: Peter Hinteregger (rifugio Rossalm), Alessandro Marzola (Plose Ski Spa), Josef Unterrainer (assessore all‘ambiente), Miachel Jocher (Sport Jocher), Martin Messner (rifugio Halslhütte), Herbert Niederkofler (malga Geisler), Pauli Pescosta (rifugio La Finestra), Alexander Kerer (ristorante Plosestodl), Rosi Ellemund (rifugio Trametsch), Franz Perntaler (rifugio Schatzer), Ossi Prader (rifugio Pfannspitz)

 

Iscriviti alla newsletter