Giro di vite sulle misure restrittive - Sanificazione delle aree pubbliche dal 22 al 23 marzo

Giro di vite sulle misure restrittive
Misure inasprite per interrompere la catena dei contagi.

“Anche a Bressanone nei giorni scorsi abbiamo constatato che troppe persone e in particolare giovani e anziani, trascorrono il loro tempo all’aperto senza un motivo giustificato” ha spiegato il sindaco Peter Brunner. Già dal 12 marzo scorso, l’utilizzo dei parco giochi, dei campetti da calcio e delle aree verdi attrezzate pubbliche era stato vietato ma ancora molte persone si ritrovano in gruppo, non rispettano la distanza minima e questo aumenta inevitabilmente il rischio di contagi. Come per Bolzano e Merano anche a Bressanone scatta il divieto di utilizzo delle panchine in Piazza Duomo, Piazza Santo Spirito, Giardini Rapp, Parco Pupp, lungo l’Isarco; chiusi il Giardino dei Signori e il parco del Lido.
“L’approvvigionamento alimentare così come le altre attività ancora consentite, non devono essere utilizzate come scuse per trascorrere più tempo possibile fuori casa” così il Comandante della Polizia Locale Gernot Wieland che ha ricordato che per ogni attività che implica uno spostamento da casa sia necessaria l’autocertificazione. “La questione è semplice: bisogna stare a casa e rinunciare ad ogni attività non strettamente necessaria; questo riguarda anche le passeggiate che lo sport all’aria aperta“ ha sottolineato il Comandante. Da ieri anche i Vigili del Fuoco Volontari sono impegnati a diffondere il messaggio tramite altoparlanti alla popolazione.

“I primi giorni di primavera, il sole e le temperature gradevole, non rendono lo stare a casa più semplice. Tuttavia è proprio in questa fase cruciare che dobbiamo attenerci con rigore alle misure restrittive per tornare presto alla quasi normalità” così il sindaco Brunner.

 

Sanificazione delle aree pubbliche dal 22 al 23 marzo*

Per combattere il Coronavirus il Comune di Bressanone ha deciso di affidare ad una ditta specializzata la sanificazione di strade e luoghi pubblici.
La soluzione impiegata per la disinfezione contiene perossido di idrogeno diluito in acqua e verrà spruzzata tra domenica 22 marzo e lunedì 23 marzo* nelle ore notturne tra le 21 e le 5 del mattino. “Verranno sanificate strade, marciapiedi e piazze” ha sottolineato il sindaco Peter Brunner “aree private o addirittura i giro scale dei condomini come erroneamente diffuso nei giorni scorsi da qualche cittadino tramiti i canali online, sono escluse”.

Anche ASM Bressanone da diversi giorni sta provvedendo a sterilizzare con alcool pulsantiere, manici e aperture dei container presso le isole ecologiche, ha spiegato l’amministratore delegato Karl Michaeler.
 
“Tutti questi provvedimenti hanno lo scopo di interrompente la catena del contagio“ così Brunner.
La soluzione impiegata per la sanificazione delle strade e innocua per persone, animali e pianti e risulta completamente biodegradabile.
Per assicurare una disinfestazione quanto più capillare possibile, a partire dalle ore 19:00 i Vigili del Fuoco Volontari inviteranno la popolazione a non uscire più dalle proprie abitazioni. Il contatto diretto con la sostanza va evitato perché potrebbe causare leggere irritazioni. Il personale addetto alle operazioni sarà debitamente protetto con tute protettive e altri dispositivi di sicurezza. Non sarà necessario spostare le autovetture parcheggiate lungo le strade.

Nella notte di domenica* un automezzo e del personale a piedi addetto alle aree altrimenti non raggiungibili procederanno alla sanificazione della conca brissinese mentre nella notte di lunedì* sarà la volta delle frazioni.

*ATTENZIONE!

A causa delle previsioni di maltempo dell'Ufficio Meteorologia provinciale, la sanificazione delle aree pubbliche prevista per venerdì 20 e sabato 21 marzo, viene spostata di due giorni.

Nuovo programma degli Interventi:
• domenica, 22 marzo 2020, dalle ore 21:00 alle ore 05:00 – area cittadina
• lunedì, 23 marzo 2020, dalle ore 21:00 alle ore 05:00 – frazioni

Iscriviti alla newsletter