Graduatoria per l'edilizia agevolata

La graduatoria per l'edilizia abitativa agevolata viene creata per l'assegnazione di terreni edificabili destinati all'edilizia abitativa agevolata di una determinata zona di espansione.

Chi può presentare domanda?
La domanda per l'inserimento nella graduatoria può essere presentata da tutti i/le cittadini/e in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti o avere il posto di lavoro nel comune di Bressanone;
  • essere residenti o avere il posto di lavoro in provincia da almeno 5 anni;
  • Avere compiuto 23 anni, qualora si tratti di richiedenti celibi o nubili senza familiari a carico. Tale requisito non si applica ai richiedenti in situazioni di handicap.
  • disporre di un reddito netto minimo pari al 1,22 VSEM (Valore Situazione Economica Medio) e non inferiore al minimo vitale;
  • Non avere un reddito complessivamente superiore a 5,60 VSEM (Valore Situazione Economica Medio) (vedi tabella fasce di reddito);
  • raggiungere un punteggio di almeno 16 punti (per il calcolo cliccare qui);
  • ·non essere componente di famiglia ammessa ad un contributo pubblico per la costruzione, l’acquisto o il recupero di un’abitazione;
  • ·non essere già proprietari e nemmeno la coniuge/il coniuge e la persona convivente in relazione more uxorio (art. 7 del D.P.G.P 1999/42) o titolari del diritto di usufrutto, uso o abitazione di un alloggio adeguato al fabbisogno della famiglia e facilmente raggiungibile e non avere ceduto nei cinque anni antecedenti la proprietà, il diritto di usufrutto, uso o abitazione di un tale alloggio. Un alloggio si considera facilmente raggiungibile se situato entro 40 km dal luogo di lavoro o di residenza, oppure entro 30 km se l'alloggio in questione, la residenza o il posto di lavoro si trovano a più di 1000 metri di altitudine s.l.m.;
  • ·non essere già proprietari e nemmeno la coniuge/il coniuge, e la persona convivente in relazione more uxorio (art. 7 del D.P.G.P 1999/42) e non aver ceduto nel quinquennio antecedente, un’area edificabile in località facilmente raggiungibile, sufficiente per la realizzazione di un alloggio di almeno 495 metri cubi;
  • i genitori, i suoceri e i figli, non debbono essere proprietari, in località facilmenteraggiungibile dal posto di lavoro o di residenza, di una superficie abitabile il cui valore convenzionale supera l’importo risultante dal valore convenzionale di un alloggio popolare di 100 m², moltiplicato per il numero dei figli aumentati di un’unità (da tenere presente che dal valore convenzionale delle abitazioni debbono essere detratti i mutui ipotecari assunti per la costruzione o l’acquisto di tali abitazioni e che sono da considerare anche le abitazioni alienate nei cinque anni antecedenti la presentazione della domanda e le abitazioni di proprietà di società di persone o di società a responsabilità limitata della quale fanno parte i genitori e i suoceri);
  • il patrimonio immobiliare dei genitori, dei suoceri e dei figli, non deve superare il valore convenzionale di un alloggio popolare di 160 m². Il calcolo del valore del patrimonio immobiliare delle persone sopra citate, avviene ai sensi dei commi 3), 4), 5) e 6) dell’art. 11 del decreto del Presidente della Giunta provinciale del 15.07.1999, nr. 42 nel testo vigente, al netto della quota esente di cui al comma 7) del predetto articolo e dei debiti residui di eventuali contratti di mutuo stipulati per l’acquisto, la costruzione e la manutenzione degli immobili e diviso il numero dei figli aumentato di un’unità.

 

Aree disponibili e termine di presentazione della domanda

Consultando le news del nostro sito, si potranno avere informazioni riguardanti le zone di espansione per le quali è possibile presentare la domanda di ammissione nella relativa graduatoria. Il bando con le informazioni relative alle zone di espansione disponibili (termine di presentazione della domanda, costo delle aree, costo delle infrastrutture ecc.) è visionabile cliccando su “albo” e successivamente su “altri enti”.

Ufficio competente
Iscriviti alla newsletter