Dal Consiglio comunale del 30. luglio

Ultima riunione del Consiglio comunale prima delle elezioni

Anche in occasione della sua ultima seduta prima delle elezioni, il Consiglio comunale ha trattato tutti i punti all’ordine del giorno senza intoppi. Ad inizio della seduta l’adunanza sono state lette le risposte a due interrogazioni presentate rispettivamente dai Consiglieri Antonio Bova e Juri Dianese.

Salvaguardia degli equilibri di bilancio e nuovo Centro Anziani nel villaggio Santa Elisabetta

A seguire il consiglio comunale ha discusso e approvato la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Si tratta di un provvedimento da assumere per legge per cui entro il 31 luglio di ogni anno le amministrazioni effettuano una ricognizione generale del bilancio. Verificata l’inesistenza di debiti fuori bilancio e la coerenza delle previsione per gli anni 2020-2022, il Consiglio ha approvato il provvedimento con 21 voti favorevoli e 4 astensioni.

All’unanimità il Consiglio comunale ha dato il via libera alla costituzione della società consortile a responsabilità limitata denominata "Centro Anziani Sovracomunale Bressanone-Varna-Luson soc.cons.a.r.l” per la progettazione, la realizzazione e la messa a disposizione della struttura sovracomunale per anziani sulla base dell’accordo di programma del 27 febbraio 2018, stipulato fra l’APSP “Santo Spirito“ di Bressanone ed i Comuni di Bressanone, Varna e Luson. Risultano le seguenti quote di partecipazione: il Comune di Bressanone con 47%, il Comune di Varna con 45% e il Comune di Luson con 8%. Il signor Wolfgang Plank viene designato come Amministratore Unico e il Signor Dalla Torre Luca come revisore legale.

Regolamenti sulla nuova legge territorio e paesaggio

Lo scorso primo luglio è entrata in vigore la nuova legge provinciale “territorio e paesaggio“. Questa abroga le precedenti normative in merito ad urbanistica e tutela del paesaggio e prevede tra gli altri che il Consiglio comunale adotti un regolamento sulla determinazione e la riscossione del cosiddetto contributo d’intervento nonché un regolamento sull’istituzione di un front office per le pratiche edilizie e paesaggistiche.

Il regolamento sulla organizzazione dei procedimenti amministrativi ed istituzione del Front office per le pratiche edilizie e paesaggistiche regola le competenze del direttore del Front Office e le nuove procedure amministrative dall'avvio della procedura fino al completamento del provvedimento finale. Il modello di regolamento può essere adattato a discrezione di questo Comune alle proprie esigenze e necessità. Il regolamento è stato approvato all’unanimità.

Con 21 voti favorevoli e 4 astensioni il Consiglio comunale ha approvato, sulla base del regolamento tipo definito dalla Giunta provinciale d’intesa con il Consiglio dei Comuni, il regolamento comunale riguardante i criteri per la commisurazione e la corresponsione del contributo d’intervento nonché per la regolamentazione dell’esecuzione di opere di urbanizzazione. La percentuale del contributo sul costo di costruzione rimane invariata.

La riscossione del contributo di intervento in ordine alle richieste di permesso di costruire, segnalazioni certificate di inizia attività (SCIA) e comunicazioni di inizio lavori asseverata (CILA), che pervengono ai Comuni dall‘1.7.2020 in poi, presuppongono invero un regolamento comunale applicabile.

Altre delibere

All’ordine del giorno c’erano anche tre sdemanializzazioni e ascrizioni al bene pubblico nonché la compravendita di un terreno.

Al termine della seduta il sindaco Peter Brunner e la presidente del Consiglio comunale hanno ringraziato le colleghe e i colleghi di giunta e i membri del Consiglio comunale per l’ottima e proficua collaborazione instauratisi nel corso della legislatura. Molti progetti importanti e attesi da tempo dalla cittadinanza sono stati portati a compimento e molti altri sono in programma. In ogni settore ad iniziare dalla formazione e dalla cultura ma anche lavoro ed economia, famiglia anziani volontariato e giovani, tempo libero e sport, lavori pubblici e mobilità, abitare e ambiente, è stato possibile porre pietre miliari affinché il benessere e la qualità di vita per le brissinesi e i brissinesi siano assicurati anche in futuro.

 

Iscriviti alla newsletter