Giornata mondiale contro la violenza sulle donne - Campagna „Rispetto è il nostro pane quotidiano“ 2020

Quest’anno verrà riproposta per l’ ottava volta la campagna di sensibilizzazione “Rispetto è il nostro pane quotidiano”. Obiettivo della campagna è di sensibilizzare un vasto pubblico sul tema del rispetto e della non violenza nelle relazioni interpersonali.

La pandemia COVID-19 ha messo molte persone di fronte a sfide particolari. Ne sono stati investiti in particolare donne e bambini che non hanno un luogo sicuro nelle proprie case. “Proprio lì, dove molti trovano rifugio e sicurezza, alcune donne e bambini sono invece diventati vittime di violenza domestica” dicono il referente della Comunità Comprensoriale Ingo Dejaco e Monika Leitner, Assessora alle pari opportunità del Comune di Bressanone. Le chiamate ai numeri di emergenza dei centri antiviolenza durante il lockdown sono state poche, ma sono invece andate ad intensificarsi a partire dal mese di maggio.

I racconti e le testimonianze delle donne sono spaventosi e perciò vogliamo che quest’anno siano loro i portavoce della nostra campagna. Le testimonianze saranno visibili nel centro di Bressanone fino al 10 dicembre 2020. “Vogliamo tenere a mente alcune di queste testimonianze per non dimenticare ciò che è accaduto e per richiamare ancora più attenzione su di esso” conferma Sara Ciola, coordinatrice del progetto e membro della Consulta della Casa delle donne.

Punto cruciale della campagna rimane però, come anche negli anni precedenti, l’iniziativa dei sacchetti di pane. Per tutta la durata della campagna i clienti nelle panetterie della Valle Isarco riceveranno il pane nei sacchetti con la scritta „Rispetto è il nostro pane quotidiano“, ricordando che il rispetto verso le donne, i bambini, i concittadini e in generale i più deboli è il valore più alto per prevenire la violenza.

I comune che partecipano quest’anno alla campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i Comuni del territorio sono sette (Velturno, Laion, Chiusa, Naz Sciaves, Varna, Villandro, Funes).

Già nel 2017 è stato lanciato il sito web www.rispetto.bz.it con tutte le informazioni riguardo le varie azioni della campagna per raggiungere un pubblico più ampio.

Ulteriori progetti dei partner della campagna

Zonta says „NO to violence against women“
Zonta International dice NO alla violenza contro donne e ragazze

Le donne del Zonta Club Bressanone da anni sono partner affidabili nelle azioni ed iniziative contro la violenza. Aderendo alla campagna mondiale di Zonta International “Zonta says NO to violence against women”, le signore del Zonta Bressanone anche quest’anno richiameranno l’attenzione sulla violenza contro le donne e ragazze. Su bandiere alla rotatoria a nord di Bressanone occhi penetranti invitano i passanti a rendersi conto della problematica. Chiaramente visibili sono i numeri telefonici del Centro Antiviolenza Bressanone, dove ci si può rivolgere.
Inoltre, durante questo periodo, i membri dello Zontaclub Bressanone indossano una mascherina con il logo stampato per la campagna “Zonta says No to violence against women”.
Per Zonta le campagne di sensibilizzazione rappresentano un valido strumento di aiuto alle donne nel loro cammino verso una vita autonoma e autodeterminata, una vita senza paura e senza violenza, facendone uno dei compiti piú importanti della sua attività.


Nella foto: Sara Ciola Sociologa Comunità Comprensoriale Valle Isarco, Monika Leitner Assessora e preside della Commissione per le pari opportunità del Comune di Bressanone, Ingo Dejaco Referente Sociale e Famiglia della Comunità Comprenoriale Valle Isarco
 

Iscriviti alla newsletter