New Mobility Brixen: il piano urbano della mobilità sostenibile prende forma - Ultimo incontro del gruppo di lavoro – ora tocca agli esperti

Qualche giorno fa il gruppo di lavoro New Mobility Brixen si è riunito per la terza e ultima volta al Forum Brixen. Insieme ai rappresentanti del Comune ed agli esperti di Netmobility e Helios, i partecipanti hanno discusso in particolare di misure per incentivare l’uso della bicicletta, alleggerire il traffico e migliorare sicurezza urbana, trasporto pubblico e accessibilità del centro.

Altro tema molto importante cristallizzatosi nel corso della discussione, ha riguardato in particolare la questione parcheggi. Secondo l'analisi dei dati raccolti infatti, nel raggio di 500m dal centro, non tutti i parcheggi sarebbero sfruttati efficientemente. Per gli esperti la soluzione è un piano strategico per la gestione intelligente delle soste. Anche per quanto riguarda le biciclette c’è bisogno di una visione che permetta di parcheggiare le bici in punti strategici, al sicuro da furti e pioggia e in maniera ordinata.  

In una seconda unità di lavoro è stato discusso in maniera specifica dell’ex strada statale 12 e dell'accessibilità del centro città. Da un lato infatti, grazie al completamento della tangenziale ovest e dell’uscita centrale, l’asse stradario ora può essere migliorato e ripensato; dall'altro, oggi esistono nuove e innovative possibilità come la micromobilità elettrica, che permettono di migliorare l'accessibilità del centro storico. Quest’ultimo rappresenta infatti un fattore fondamentale che rende un centro urbano un luogo vivace e fiorente.

A fare da filo conduttore della serata, sono stati gli obiettivi prioritari definiti dal gruppo di lavoro in occasione del suo primo incontro lo scorso luglio ovvero: incentivare l’utilizzo della bicicletta e ridurre il traffico su strada. Sono questi infatti gli elementi su cui la città di Bressanone punta per migliorare la qualità di vita in città e nelle frazioni.

Nel luglio 2019 l’amministrazione comunale aveva deciso di dotarsi di un piano urbano della mobilità sostenibile. Dopo aver affidato l’incarico agli esperti di Helios e Netmobility, si sono svolte diverse raccolte dati; in un primo incontro con la popolazione lo scorso febbraio è stata poi definita una visione per Bressanone mentre il gruppo di lavoro ha definito, a partire da luglio, misure di attuazione concrete. Ora tocca agli esperti redigere il piano urbano della mobilità sostenibile alla luce delle risultanze del processo partecipativo.  

Nei prossimi mesi una prima bozza del documento strategico verrà sottoposto all'approvazione dell’amministrazione comunale e poi presentato alla cittadinanza che potrà presentare ulteriori richieste e osservazioni.

 

Iscriviti alla newsletter